NOTA: chi scrive questo articolo non è Andrea Ciociola.

Sono Elisa Cornegliani, e di norma mi occupo del mio blog LA LA MAP. Dato che alla Tobagi amano le cose challenging, ci hanno fatto scambiare blog per la stesura di questo articolo. Io non conosco la Spagna (vista solo Barcellona) e non so lo spagnolo. Andre però è molto gentile e mi ha autorizzato a pubblicare quanto segue. Speriamo sia anche clemente. 

Cento anni e non sentirli. La metropolitana di Madrid – Metro – si avvia a compierli nel 2019.  Nella società che ha coniato la fiesta, le celebrazioni sono già iniziate. In particolare, da qualche giorno sono aperte le iscrizioni per partecipare alla “Carrera Centenario”, una corsa di 5 chilometri che il prossimo 3 febbraio animerà le vie madrilene.

Vie non casuali: i corridori seguiranno in superficie il tragitto della Linea 1, la prima delle 12 a essere costruita nel 1919, attraverso le 8 fermate fra Cuatro Caminos e Sol. Il primo classificato riceverà un abbonamento annuale per il 2019. Per il secondo, una MultiCard con due metrobus da 10 viaggi e per il terzo un metrobus da 10 corse. Per registrarsi c’è tempo fino al 2 febbraio del 2019.

A dare il via ai festeggiamenti lo scorso 17 ottobre Re Felipe VI, con l’inaugurazione della mostra dedicata ai treni storici nella stazione di Chamartín. Un riepilogo del viaggio metropolitano dagli inizi degli anni Venti agli anni Settanta attraverso quattro vagoni restaurati. Se ne aggiungeranno altri otto, attivi fra il 1924 e il 1965. A testimoniare i cambiamenti e i risvolti del tempo, gli oggetti quotidiani e le uniformi dei controllori. I visitatori, per ora, sono stati oltre 6 mila. Di prossima apertura sulla 1 la Línea Centenario: binari e corridoi tappezzati di immagini storiche che ne raccontano il passato.  

Le iniziative in previsione sono diverse. Un treno avvolto nel vinile che circola in memoria dei tempi antichi, il concorso di disegno rivolto ai bambini ¿Qué es Metro para ti?, fotografie di famosi personaggi spagnoli che invitano all’uso del trasporto pubblico, il progetto “100 días solidarios”. Quest’ultimo vede la collaborazione di Metro con alcune organizzazioni non governative per sensibilizzare la comunità in merito a tematiche sociali, cominciando dalla violenza di genere. Infine, aziende coetanee di Metro l’accompagneranno nell’organizzazione di business forum.

Sul sito centenario.metromadrid.es è inoltre possibile caricare una foto, per raccogliere un album di ricordi. Il tema: la relazione fra la capitale spagnola e uno fra i suoi principali mezzi di connessione. Un rapporto lungo cent’anni. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.